Un progetto di ricerca frutto della collaborazione scientifica tra Mediateur,
Sapienza Università di Roma e Museo Archeologico di Napoli.
 
Un lavoro innovativo e sperimentale, che ha esplorato i temi della fruizione dell’arte nella consapevolezza dei cambiamenti in corso nei musei moderni., tra messe in scena reali e metaforiche dell’esperienza culturale.
 

Concept arditi, modelli espositivi inediti e nuove fruizioni dei tesori del MANN, interpretato come un luogo a metà tra piazza urbana, palestra delle emozioni e luogo delle interazioni.

 
Un sincero grazie a chi ha pensato e voluto questo progetto, al direttore Paolo Giulierini e al suo staff che ci ha creduto e a chi, dall’italia e dall’estero, ha contribuito a realizzarlo.
 
– Progetti di: Alfonso Rodriguez, Saori Nishimazurga, Angela Ricci, Carla Tintari, Chiara Perdonò, Francesco Tata, Sara Bartoloni, Clelia Manno, Giulia Nicolucci
 

 
Responsabile del Master
Prof. Vincenzo Cristallo
Dipartimento PDTA Sapienza
 
Direttore del MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Paolo Giulierini

Responsabile scientifico Mediateur
Luciano de Venezia