Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.mediateur.it/home/tivolidesk/wp-content/themes/Divi/includes/builder/functions.php on line 6044
Risorse utili - Tivoli Desk

RISORSE UTILI

I documenti raccolti in questa sezione sono stati prodotti da relatori ed esperti del settore in occasione degli incontri territoriali programmati all’interno del progetto “Terre di benessere”.

I documenti si focalizzano su argomenti connessi allo sviluppo e all’innovazione di prodotti e servizi turistici, sia in termini strategici che operativi, alla luce dell’evoluzione del mercato dell’accoglienza e della volontà di rafforzare l’attrattività del territorio di Tivoli e della propria offerta turistica.

Essi focalizzaon l’attenzione sui più recenti trend nazionali e internazionali, sulle principali strategie di marketing turistico-territoriale, sugli attuali scenari della domanda e dell’offerta, fornendo esempi concreti e suggerimenti utili agli operatori che hanno sottoscritto il protocollo di adesione al Club di Prodotto e, più in generale, a chiunque lavori nella filiera turistica locale.

documentazione

Luciano de Venezia
Marketing & Communication consultant / Mediateur

L’intervento si è soffermato su obiettivi e strategie del marketing turistico-territoriale, sull’importanza di elaborare politiche di comunicazione ragionate e a lungo termine, e su un approccio turistico “orientato al cliente”, soprattutto in funzione delle recenti rivoluzioni del mercato e dell’avvento del digitale, che ha modificato offerta e domanda turistica con esiti in parte ancora da esplorare.

 Marianella Pucci
Amministratore Mediateur

La presentazione dei risultati del progetto “Baia di Napoli”, promosso dal Mibact come azione di animazione territoriale finalizzata allo sviluppo di un’offerta turistica innovativa su 26 comuni della Campania, ha voluto fornire un’occasione di confronto con il percorso del Club di Prodotto tiburtino, offrendo spunti su metodologie e risultati di possibile interesse comune.
La creazione co-partecipata di nuovi pacchetti turistici, partita dall’analisi dei principali trend nazionali e internazionali e dalla successiva comparazione con l’offerta turistica esistente, per arrivare alla condivisione di obiettivi comuni con la filiera locale e, successivamente, a un adeguato piano di promo-commercializzazione, costituisce per molti aspetti un modello replicabile anche per la città di Tivoli.

Teresa Di Bartolomeo
Coopculture

Nate molti anni fa come strumento di promozione turistica integrata, le card turistiche non solo non hanno perso la propria efficacia nel tempo ma hanno vissuto un’interessante evoluzione, grazie all’avvento del web e allo sviluppo di nuove tecnologie, che ne hanno fatto crescere l’utilizzo e le fanno considerare, ancora oggi, uno strumento commerciale fondamentale per piccole e grandi filiere turistiche.

Il caso di ArteCard, uno dei primi casi di successo di Carta turistica in Italia, presente ininterrottamente dal 2002 ad oggi, è esemplare per le opportunità fornite al sistema turistico locale, alla capacità di organizzare l’offerta e stimolare la domanda, di equilibrare il peso delle presenze sul territorio, favorire la destagionalizzazione e veicolare proposte sempre nuove dei circuiti territoriali, mettendo in rete risorse culturali, paesaggistiche, archeologiche e storiche all’interno di un sistema integrato.

 

Andrea Trincanato
My Love Italy

Il valore dell’esperienza. Identità e integrazione nella creazione di un’offerta turistica territoriale

Il concetto di viaggio è cambiato molto negli ultimi anni; un tempo era concepito come evasione dalla routine quotidiana, oggi invece si parla di Turismo esperienziale, fenomeno caratterizzato dalla ricerca di emozioni “trasversali”, che sempre di più sono richieste a un intero territorio, piuttosto che a un singolo operatore. La sfida delle Destinazioni moderne, quindi, è quella di riuscire a organizzare la propria offerta in maniera integrata, aperta e collaborativa, lavorando su standard di qualità non più discutibili (il consumatore ha il “potere”) per affacciarsi in maniera competitiva e professionale su un mercato sempre più dinamico, complesso e differenziato.

 

Angela Tibaldi
Struttura – PTS

Pianificazione strategica per il turismo. Il contesto operativo

 

• Emiliano Diamanti
Consulente per enti e aziende culturali e turistiche

Organizzare un’offerta turistica locale. Spunti di metodo

LINK UTILI

RIFERIMENTI

 

Bibliografia
  • Arnesano G. (2007), Viral Marketing e altre strategie di comunicazione innovativa, FrancoAngeli, Milano.
  • Barabàsi A.L. (2004), Link. La nuova scienza delle reti, Einaudi, Torino. Bartolazzi F.V., Forlani F., Fortezza F., (2008), Caratteri e potenzialità degli eventi come “esperienze mediterranee”: il caso “Palio de lo Daino”, in Mercati e Competitività, n. 4.
  • Bateson J, Hoffman K.D., (2000), Gestire il marketing dei servizi, Apogeo, Milano.
  • Berry L.L., Parasuraman A. (1992), Marketing services, Sperling & Kupfer, Milano.
  • Boaretto A., Noci G., Pini F.M., (2007), Marketing Reloaded – leve e strumenti per la co-creazione di esperienze multicanale Il Sole 24 ore, Milano.
  • Casarin F. (1996), Il marketing dei prodotti turistici, Giampichelli, Torino. Cova B., (2003), Il marketing tribale. Legame, comunità, autenticità come valori del Marketing Mediterraneo, Il Sole 24 Ore, Milano.
  • Cova B., Giordano A., Pallera M., (2007), Marketing non convenzionale. Viral, guerrilla, tribal e i 10 principi fondamentali del marketing postmoderno, Il Sole 24 Ore, Milano.
  • Dall’Ara G., Santinato M., (2004), Dai turismi alle nicchie, Teamwork srl, Rimini.
  • Dall’Ara G., Santinato M. (a cura di), (2005), Marketing di nicchia: manuale per conquistare nuovi segmenti di mercato, Assessorato al turismo della Provincia di Rimini, Rimini.
  • Dall’Ara G. (2005), Il Marketing Passaparola nel Turismo. Stimolare e promuovere le tecniche di gestione del passaparola positivo, Agra, Roma.
  • Eiglier P., Langeard E. (1988), Il marketing strategico nei servizi, Mc Graw- Hill, Milano.
  • Godin S. (2004), La mucca viola. Farsi notare (e fare fortuna) in un mondo tutto marrone, Sperling & Kupfer Editori, Milano.
  • Gronroos C. (2002), Management e marketing dei servizi, Isedi – Utet, Torino.
  • Gummensson E. (1999), Total Relationship Marketing. Rethinking management: From 4Ps to 30 Rs, Butterwort-Heinemann, Oxford.
  • Kotler P., Keller K. L., (2007), Il marketing del nuovo millennio, Pearson Education Italia, Milano.
  • Laurent F., (2008), Marketing 2.0 : l ’Intelligence Collective, M21 Editions.
  • Locke C. (2002), Gonzo Marketing. Vincere negli affari dando il peggio di sé, Hops, Milano.
  • Maffesoli M. (2004), Il tempo delle tribù. Il declino dell’individualismo nelle società postmoderne, Guerini e Associati.
  • Maturana H., Varela F. (1987), L’albero della conoscenza, Garzanti, Milano.
  • Micelli S. (2000), Imprese, reti e comunità virtuali, Etas, Milano.
  • Morand J. C., Mollard B. (2008), Tourisme 2.0: Préparer son voyage / Préparer son offre de tourisme, M21 Editions.
  • Normann R., Ramirez (1995), Le strategie interattive d’impresa. Dalla catena alla costellazione del valore, Etas Libri, Milano.
  • Passantino Francesco ( ), Turismo ed innovazione Tecnologica
  • Pastore A., Maria V. (2006), Impresa e Comunicazione. Principi e strumenti per il management, Apogeo, Milano.
  • Pencarelli T. (2001), Marketing e performance nell’industria turistica, Quattroventi, Urbino.
  • Pencarelli T. (a cura di) (2003), Letture di economia e management delle organizzazioni turistiche, Edizioni Goliardiche, Urbino.
  • Pencarelli T., (2003), I rapporti interaziendali nelle reti turistiche: collaborazione e conflitto, in “Economia e Diritto del terziario”, n. 2, 2003.
  • Pencarelli T., Betti D., Forlani F. (2005), L’attività di ricerca di informazioni per la scelta del prodotto turistico, in Sinergie, n°66. Porter M., (1987), Il vantaggio competitivo, Edizioni Comunità, Milano. Prandelli E., Verona G. (2002), “Marketing in rete”, McGraw-Hill, Milano. Prandelli E., Verona G. (2006), “Collaborative Innovation”, Carocci, Roma.
  • Rispoli M., Tamma M. (1995), Risposte strategiche alla complessità: le forme di offerta dei prodotti alberghieri, Giampichelli, Torino.
  • Rispoli M. (a cura di) (2001), Prodotti turistici evoluti. Casi ed esperienze in Italia. G. Giappichelli Editore, Torino.
  • Riva G. (2008), Psicologia dei nuovi media, Il Mulino, Bologna.
  • Rossi C., (2006), “In viaggio… verso il digitale . Le imprese della distribuzione turistica di fronte alla sfida del web”, in Sansone M., (2008), “Modelli emergenti di interazione tra imprese e consumatori nell’era digitale: il caso Second Life” in Savelli A. (a cura di) (2004), Città, turismo e comunicazione globale, FrancoAngeli, Milano.
  • Vicari S. (1991), L’impresa Vivente. Itinerario in una diversa concezione, Etas, Milano.    
  • Vicari S. (2001]) Dalla catena del valore alla rete virtuale del valore, in Vicari S. (2001), a cura di, Il management nell’era della connessione, Egea, Milano.
  • Watson R.T., Berthon P., itt L.F., Zinkhan G.M. (2000), E-commerce e Impresa, Milano, McGraw-Hill.

CONTATTI

Per informazioni compilare il modulo sottostante

5 + 7 =