Seleziona una pagina

I SETTEMBRE 839

Il Capodanno Bizantino è un suggestivo festival storico-culturale giunto alla sua 18° edizione, ospitato dai paesi della Costiera Amalfitana ogni anno a partire dal I settembre.  In questa data cadeva l’inizio dell’anno fiscale e giuridico nei territori dell’impero d’Oriente, quelli direttamente dipendenti dal basileus e le così dette “autonomie periferiche”, tra le quali vi era anche Amalfi, una prassi giuridico-amministrativa che durò dall’839, anno di nascita della repubblica autonoma, alla prima parte del X secolo.

Il programma del Capodanno Bizantino quest’anno si allunga nel tempo, continuando fino alla fine di settembre per poi rilanciare altri appuntamenti nei mesi successivi. Si inizia venerdì 31 Agosto alle 18.30 nell’Antico Arsenale della Repubblica con la tradizionale tavola rotonda a cura del Centro di Cultura e Storia Amalfitana. Quest’anno in cui il Magister è per la prima volta una donna, la nota gallerista Lia Rumma, nominata nel ricordo delle importantissime pagine della storia dell’arte mondiale scritte con le esposizioni organizzate ad Amalfi con il marito Marcello.

Il programma prevede cortei storici (con costumi meravigliosi e fedelmente riprodotti in ogni dettaglio), rievocazioni, gare di sbandieratori, letture pubbliche, spettacoli ed escursioni guidate nello splendido territorio patrimonio UNESCO, ospitati in alcuni tra i luoghi più suggestivi di tutta la Costa.

………………..

 

Share This