Seleziona una pagina

“A Benevento c’è un museo che da solo merita il viaggio…”

 


 

La nostra ultima sfida è la gestione dei servizi di uno dei più importanti musei della Campania. Stiamo lavorando a una nuova stagione ricca di attività e di progetti, con tutta l’intenzione di rilanciarlo come merita.

 

Un museo antico e dal patrimonio inestimabile

Il Museo del Sannio è il principale istituto culturale della provincia di Benevento e raccoglie testimonianze storiche di tutte le epoche riguardanti il territorio, dal periodo preistorico a quello sannitico e romano, passando per il periodo longobardo e arrivando fino al ‘900. 
Nato nel 1873, si affaccia sulla piazza principale della città, affianco alla Chiesa di Santa Sofia con la quale condivide lo splendido Chiostro diventato patrimonio dell’UNESCO.

 

Museo del Sannio Chiostro di Santa Sofia benevento ©Mediateur ph Antonella iannuzzi

 

La stessa Benevento è un piccolo gioiello dell’Italia interna. Una città magica, protetta da Iside e patria delle streghe, che presenta stratificazioni culturali degne di centri ben più (ri)conosciuti. La città e la sua intera Provincia hanno un potenziale davvero alto, inutile negarlo. Il ricco patrimonio culturale, la dimensione a misura d’uomo, la posizione baricentrica ne fanno una destinazione privilegiata per un turismo maturo e di qualità. 

 

Una sfida impegnativa, che guarda al futuro.

Se le difficoltà che hanno impedito al capoluogo campano di decollare come merita sono le stesse che accomunano in maniera congenita tante altre realtà italiane (mancanza di concertazione, assenza di visione a lungo termine, poche sinergie), il più importante dei suoi musei può avere un ruolo primario al riguardo. Se non per invertire la rotta (sono pochi i musei che possono e vogliono farlo da soli), quantomeno per ribadire l’importanza di un’offerta culturale di qualità che sia capace di guardare ai migliori standard italiani ed europei, soprattutto per le sue positive ricadute all’interno e all’esterno del territorio.

Non mancano le difficoltà, certo. Il Museo del Sannio appartiene a un ente provinciale che sconta le sofferenze finanziarie seguite alle ultime riforme istituzionali; l’esposizione presenta lacune evidenti al confronto con gli standard moderni e, come ormai capita spesso, l’amministrazione proprietaria non sempre è in grado di supportare in maniera adeguata una politica di rilancio dei propri beni culturali, per mancanza di competenze (il museo da anni non ha un direttore scientifico) o per una programmazione che non gli consente di andare oltre la gestione quotidiana.

Ma a noi piacciono i compiti difficili, per questo abbiamo in programma una serie di azioni che puntano a riformare i servizi al pubblico del museo, ampliare la sua proposta culturale, riallacciare il rapporto con la comunità locale, organizzare un’offerta educativa che renda merito alle sue splendide collezioni, 

I Sanniti sono stati un popolo ambizioso e tenace. Non vogliamo essere da meno.

 


Se volete saperne di più sul nostro lavoro al Museo del Sannio scriveteci, saremo felici di parlarne

Share This